Animali

Pedigree Roi: che tipo di certificato è? Che differenza c’è con il RSR?

cane

Gli appassionati di cani conoscono bene cosa significa acquistare un cucciolo con cosiddetto pedigree. Per chi invece non conosce questo termine ma è interessato a saperne di più, forniremo alcune importanti informazioni, nello specifico e in particolare sul pedigree Roi.

In questo articolo scopriremo che tipo di certificato è il pedigree Roi e che differenza c’è con un altro documento, il pedigree RSR.

Il pedigree Roi

Il pedigree Roi è in pratica una certificazione che attesta l’iscrizione del cane ai libri genealogici. Il pedigree Roi attesta l’appartenenza del cane a una data razza e riporta informazioni molto importanti in merito alla genealogia dell’animale. Nel pedigree sono indicati tutti gli antenati del cane.

I cani che non sono iscritti al libro genealogico non sono di razza per cui a essi è vietato partecipare a gare ufficiali. Quando si vuole acquistare un cucciolo di razza, si deve avere la certezza del pedigree. L’Enci è l’ente italiano che si occupa di iscrivere i cani ai libri genealogici.

Nel pedigree Roi sono presenti i dati del cane come il nome, il sesso, la data di nascita, la razza, il colore del pelo, il numero di microchip. Il Roi è il numero di iscrizione sul registro Enci e serve per collocare il cane sul libro genealogico.

La genealogia del cane riporta tutti i dati, quindi nome, data di nascita, pelo, sesso, microchip, della famiglia del cane cioè dei genitori, dei fratelli, dei nonni, dei bisnonni. Vengono anche riportate le vittorie di tutta la famiglia del cane alle gare nazionali e estere e l’eventuale passaggio di proprietà per adozione. Il pedigree Roi riporta anche l’assenza di patologie del cane ai fini della sua riproduzione.

Il pedigree RSR

Anche chi non si intende di cani di razza conoscerà forse il termine pedigree. Certo però, per chi non è esperto, è facile fare confusione quando subentra la sigla Roi e soprattutto quando si sente nominare la dicitura RSR.

Esistono quindi due tipi di pedigree, il Roi, di cui abbiamo appena parlato nel paragrafo precedente, e l’RSR. Qual è la differenza? Il pedigree ROI, come abbiamo visto, certifica i cani di razza iscritti al libro genealogico insieme ai propri avi. Con il pedigree Roi il cane può partecipare alle esposizioni Enci italiane e straniere.

Il pedigree RSR appartiene invece a un registro supplementare di cani senza pedigree ma in linea con la razza e possibili di partecipazioni a esposizioni. Per ottenere il pedigree RSR i cani devono possedere tutti gli standard fissati dall’Enci. Il risultato sarà un certificato da capostipite propedeutico al pedigree ROI, possibile solo alla quarta generazione.

La quarta generazione dunque, sarà una linea di sangue del cane completamente nuova ed assente di tare genetiche. I cani che hanno il pedigree RSR possono essere acquistati come cani da compagnia non promettenti. Possono partecipare alle mostre solo nazionali ma non estere. Il pedigree RSR riconosce la razza del cane e porta avanti la discendenza per la selezione e l’accoppiamento dell’animale.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Come ti ha fatto sentire?

Eccitato
0
Felice
0
Innamorato
0
Incerto
0
Sciocco
0

You may also like

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

More in:Animali