Casa

Giallo ocra: abbinamenti, arredamento casa e curiosità

Giallo ocrA

Il giallo ocra è uno di quei colori che davvero non passa mai di moda e che può essere utilizzato in molti campi tra cui l’abbigliamento e l’arredamento delle abitazioni. E’ una tinta che deriva dalla parola greca ὠχρός che vuol dire ‘giallo’, anche se con ‘giallo ocra’ si indica una tonalità tra il giallo oro e il marrone chiaro.
Originariamente, il giallo ocra veniva ottenuto dalla pietra di Limonite, macinata e poi sottoposta ad un processo di lavatura. E’ un colore accogliente, caldo e rassicurante, che richiama un pò il colore delle foglie che, specialmente in autunno, cadono dagli alberi: per questo motivo si potrebbe definire come una tinta tipica di questa stagione. In realtà essa richiama anche la terra che si trova in natura, a metà strada tra sabbia e argilla.

Abbinamenti

Nell’abbigliamento, è un colore perfetto per creare un senso di contrasto e di vivacità con abiti autunnali o invernali, in cui solitamente sono presenti colori scuri come il grigio, il nero o il marrone. E’ quindi consigliato utilizzarlo in contrasto con una di queste tinte, in particolare con il nero per un tocco di pura eleganza, oppure tono su tono. Molto elegante e luminoso è l’abbinamento con il bianco ma è molto adatto anche con il blu.

Arredamento casa

In un ambiente domestico, è da preferire in particolare se si vuole ravvivare l’intero contesto: il giallo ocra è utilizzato spesso, grazie alla sua vivacità, a rendere più luminosi ambienti che appaiono bui e per dare nello stesso tempo un tocco di eleganza, per esempio in un arredamento di stile classico, laddove sono presenti l’oro o il legno: si pensi alle pareti giallo ocra di un salotto in stile classico in abbinamento alle porte e al pavimento con parquet, entrambi in legno; oppure, sempre con riferimento alle pareti di un soggiorno, poichè questa tinta garantisce un aspetto caldo e accogliente, consente di realizzare un bel contrasto con complementi d’arredo come cuscini o divani che però dovranno necessariamente avere colori diversi.

In camera da letto, è ideale per avere un ambiente accogliente e spensierato oltre che, nello stesso tempo, per dare vivacità alla stanza.
In cucina, può essere la soluzione perfetta per infondere luce e allegria, a maggior ragione se si tratta di uno stile rustico o etnico.

In bagno, si rivela ottima la scelta di rivestire le pareti con piastrelle a mosaico di color giallo ocra, giocando possibilmente in abbinamento con altre tonalità di giallo. L’ambiente verrà reso così vivo e e luminoso, inserendo anche complementi d’arredo in legno e biancheria di varie tinte. La scelta avrà un effetto ancora più suggestivo se sono presenti rubinetti color oro, in particolare se è presente una vasca da bagno in un bagno ‘cieco’: il giallo ocra aumenterà il senso di ampiezza degli spazi.

Curiosità

In Francia, e per la precisione in Provenza, famosa già per i campi di lavanda, il giallo ocra caratterizza le abitazioni, le stradine e l’intero ambiente intorno Roussillon, uno dei più affascinanti e suggestivi borghi francesi.

Eletto colore dell’anno nel 2016, nell’antichità era molte volte utilizzato per decorare abiti di tipo regale, monumenti sacri o tombe, essendo una tinta che ben si abbina all’oro o al legno, dando una sensazione di luminosità, di calore e di intimità. Nell’antico Egitto, il giallo ocra era considerato come simbolo di potere e nell’antica Pompei veniva utilizzato spesso come sfondo di molte rappresentazioni pittoriche. Gli antichi romani lo utilizzavano anche per decorare o colorare la pelle.

Tra le curiosità, è interessante uno studio condotto in America, sul lago Babine, nella British Columbia: si è scoperto che un popolo di cacciatori usava questo pigmento per rappresentare scene rupestri direttamente sulla roccia, grazie ad un sedimento arancione che era presente nel lago e da cui, dopo essere stato riscaldato a temperature molto alte, si otteneva il colore giallo ocra. Grazie ad un esperimento riprodotto in tempi recenti in laboratorio si è arrivati alla conclusione che, per ottenere quella precisa tonalità di giallo, era necessario raggiungere una temperatura di ben 750 gradi.

Altra interessante curiosità: nel marketing il giallo è associato generalmente all’ottimismo ed è un colore vivace e allegro che trasmette felicità ma, nello stesso tempo, è anche molto luminoso: per questo motivo è considerato anche invasivo a livello di percezione oculare. Solitamente, quindi, il classico giallo non viene molto utilizzato nei siti internet o nei banner pubblicitari tranne nelle tonalità più scure come può esserlo proprio il giallo ocra.

Tra le informazioni di carattere tecnico, è importante sapere che, nel codice RAL, il colore giallo ocra ha il numero 1024. Esso ha un codice RGB 204, 119, 34 e si ottiene con la combinazione delle seguenti percentuali di colori:

  • Rosso 80%
  • Verde 46.67%
  • Blu 13.33%

Come ti ha fatto sentire?

Eccitato
0
Felice
0
Innamorato
0
Incerto
0
Sciocco
0

You may also like

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

More in:Casa