Donna

Unghie matte: come farle, tecniche di nail art e consigli

unghie matt

Le unghie matte sono più comunemente conosciute come unghie con smalto ad effetto opaco e sono molto di tendenza in questi ultimi periodi. Esse infatti donano un tocco di eleganza e raffinatezza alla mano. In commercio vi sono molte tipologie di smalti che garantiscono questo effetto, ma si possono anche realizzare attraverso una tecnica semplicissima.

Come realizzare le unghie matte

Innanzitutto si può realizzare questo effetto opaco in due modi: o con smalto semipermanente oppure con uno normalissimo, tenendo però presente di alcuni accorgimenti. Lo strumento principale per questa tecnica è il buffer. Esso è una lima a grana molto sottile e ha la forma di un mattoncino. La sua grande utilità è quella di opacizzare e levigare le unghie, inoltre ha lo scopo di eliminare le impurità che si depositano sulle unghie giorno dopo giorno.

Se si desidera ottenere un effetto matte con lo smalto semipermanente occorre:

  • innanzitutto partire dalla preparazione dell’unghia. Essa consiste nel tagliarle della lunghezza che si desidera e limarle per dare la forma che si vuole. Dopo di che si passa alla rimozione delle cuticole per pulire per bene il letto ungueale e si può opacizzare l’unghia con il buffer;
  • con uno sgrassatore per unghie ed un dischetto di cotone eliminare i residui che rimangono su di essa;
  • dopo aver passato lo sgrassatore bisogna farlo asciugare (anche se esistono in commercio alcuni che hanno asciugatura immediata) ed applicare la base per lo smalto a gel semipermanente senza toccare le cuticole. Questo passaggio è facoltativo, ma molto utile per una maggiore aderenza;
  • dopo averlo applicato a tutte le unghie (è consigliato lasciare per ultimo il pollice) inserire l’intera mano all’interno della lampada UV e lasciar catalizzare per 1 minuto;
  • scegliere il colore desiderato ed applicarlo ad ogni unghia, lasciando sempre il pollice per ultimo e catalizzare per un 1 minuto. Se si desidera si può procedere con una seconda mano di smalto.
  • quando lo smalto si sarà asciugato si procede con la stesura del top coat. Questo prodotto è utile, ma soprattutto indispensabile in quanto senza la sua stesura e passando il buffer, l’effetto opaco non si otterrà. Finita la stesura del top coat si procede con l’utilizzo del buffer;
  • passare il buffer su ogni singola unghia senza esagerare con la forza, bisognerà ottenere un effetto opaco senza però portare via lo smalto appena applicato. A questo punto le unghie risulteranno opacizzate ma con una polvere bianca su di esse quindi occorre utilizzare una spazzolina per eliminarla.

A questo punto la nail art è pronta. Il vantaggio di sfoggiare uno smalto matte è che esso è estremamente elegante, indipendentemente dal colore che si utilizza, è ben definito e la mano appare curata con un tocco particolare.

Consigli per unghie effetto matte

Lo smalto matte, o meglio conosciuto come opaco, è diventato molto di moda in questo ultimo periodo. Infatti lo smalto per eccellenza era quello che dava lucentezza alla mano, ma ora le nuove tendenze propongono questo effetto che comunque dona un tocco elegante. Questa tecnica fa un pò paura, nel senso che è poco conosciuta ed un pò più difficile nell’applicazione.

Cinque sono i consigli d’oro che hanno riservato gli esperti del mestiere:

  • innanzitutto prima della stesura dello smalto matte è opportuno creare la base dell’unghia ben levigata con appositi strumenti. Questo perché lo smalto matte tende a far risaltare anche il minimo difetto e quindi questo passaggio è fondamentale;
  •  il secondo consiglio è quello di limare bene le unghie prima della stesura dello smalto. Come detto nel punto sopra, questa tipologia di smalto è molto particolare ed evidenzia qualsiasi difetto, ecco che sfogliature o rotture salterebbero subito all’occhio. È necessario quindi limare bene le unghie dandole la forma che si desidera prima di applicare lo smalto. Non si consiglia di utilizzarlo in caso di unghie mangiate, stressate o rovinate;
  • il terzo consiglio riguarda la stesura. La cosa importantissima è quella di non cedere mai alla tentazione di dare più di due passate, questo perché lo smalto matte è molto più spesso degli smalti tradizionali. Un altro fattore importante da tenere in considerazione è quello di non striare con il pennello durante la stesura e mai trascinare il colore. Se si decide di effettuare la doppia passata è importante lasciar asciugare bene lo smalto tra una e l’altra;
  •  il quarto consiglio riguarda il top coat. Con questo tipo di smalto, molto spesso si pensa che non sia necessario, ma non è così. Infatti, esso è importante per sigillarlo bene al fine di garantire una lunga durata ed evitare sbeccature;
  • ultimo consiglio riguarda il colore. L’effetto matte non è particolarmente indicato per colori chiari, bensì a quelli scuri in quanto donano eleganza. Quelli più indicati sono il nero, il rosso, il verdone, il viola ed il blu. Un colore come il rosa o beige non sono indicati in quanto l’effetto matte non garantirebbe lo stesso effetto di quelli scuri.

Come ti ha fatto sentire?

Eccitato
0
Felice
0
Innamorato
0
Incerto
0
Sciocco
0

You may also like

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *