Viaggi

Isola di Bali: in quale periodo è meglio recarvisi? Cosa c’è da fare e vedere?

vacanza

Sia che stiate viaggiando con la famiglia oppure da soli all’avventura, senza dubbio Bali è una tra le mete più ambite da visitare per le bellissime spiagge ideali per fare surf e per le numerose attività a cui potere partecipare. Da qualche anno è una delle maggiori destinazioni più scelte dell’Indonesia.

Il segreto per vivere nel miglior modo un’esperienza di viaggio in questo luogo ed evitare di trovare troppi turisti, è quello di stare lontano dalle zone più popolari come Ubud e Kuta.

Quali sono le principali attrazioni di Bali?

Bali è una delle mete più popolari per le vacanze all’avventura e per turisti di lusso. L’isola è ricca di splendide spiagge tropicali bianche, perfette per praticare snorkeling, immersioni e surf. Le tante bancarelle di strada invece, fanno assaporare il tipico cibo di strada o in alternativa, è possibile usufruire dei numerosi caffè, bar e ristoranti. 

L’isola indonesiana si distingue per essere principalmente induista, dove buona parte della popolazione è musulmana. Si trova tra Java, dove vive la maggior parte della popolazione indonesiana e Lombok, l’isola più famosa per i turisti provenienti da tutto il mondo, vista la spettacolare barriera corallina che circonda l’isola, le spiagge di sabbia bianca e la cultura artistica dello yoga a cui anche i turisti possono prendere parte.

Le principali attrazioni di Bali sono i vari templi, gli enormi campi di riso e i bellissimi vulcani. Dato l’orientamento buddista dell’isola, il numero dei templi è veramente alto tanto da non riuscire a visitarli tutti. Anche le cascate sono una tra le più belle meraviglie naturali di Bali, adatte per essere visitate tutto l’anno, ma per via la quantità di acqua sono più spettacolari durante la stagione delle piogge.

Cosa fare a Bali?

L’isola offre ai suoi turisti numerose attività da potere fare durante la propria vacanza. In particolare:

  • surf a Kuta: non importa essere professionista o principiante, Bali è una delle zone più importanti per il surf e la zona di Kuta è uno dei posti più amati. La spiaggia è molto apprezzata dai surfisti di livello intermedio e avanzato. Puoi prendere lezioni anche tu in una delle scuole di surf della zona;
  • fare immersioni a Padang Bai: in questa zona ci sono diversi punti in cui potere andare sia da soli che con un istruttore. La Blue Lagoon è la zona più conosciuta per le sue barriere coralline, mentre Jetty è il posto dove andare se si vogliono ammirare pesci e piante marine. Il Ferry Channel invece, è adatto solo per i sub esperti perché molto in profondità;
  • partecipare a una lezione di yoga: ci sono tantissimi posti dove poterlo fare, un paradiso per gli amanti del benessere. I due luoghi più consigliati sono il The Yoga Barn e Samadi Bali, specialmente nelle stagioni meno affollate da turisti;
  • fare trekking su Mount Batur: può essere raggiunto se si è dei buoni escursionisti in un paio di ore. La salita viene affrontata al mattino, prima del tramonto, per potere godere del panorama mozzafiato;
  • relax e lusso: se sei alla ricerca di un’esperienza di lusso puoi soggiornare a Nusa Dusa, una zona che colleziona i più bei hotel di lusso di fronte al mare dove puoi concederti momenti di puro relax;
  • visitare Menjangan Island: una piccola isola disabitata situata a pochi km dalla costa di Bali, da raggiungere in barca. Qui puoi visitare il parco nazionale per l’intera giornata;
  • visitare Candidasa: una delle spiagge meno affollate, che si trova nella costa orientale dell’isola, ricca di arte e cultura tradizionale;
  • fare trekking su Mount Agung: la montagna più alta dell’isola. L’escursione può richiedere 12 ore, tra andata e ritorno a seconda del percorso scelto, e richiede un alto livello di fitness;
  • relax in una sorgente termale calda: presenti ovunque sull’isole, alcune delle quali considerate sacre per via della loro acqua che arriva direttamente dai templi;
  • soggiorno al The Edge: un luogo bellissimo che richiede una buona disponibilità economica per risiedere in questo lussuoso hotel composto da quattro ville, 150m sopra l’Oceano Indiano. Ogni villa è dotata di tantissimi servizi tra cui maggiordomo, piscina privata e una vista incredibile sull’Oceano Indiano. The Edge è famoso per la sua piscina sospesa con fondo di vetro con vista sulla scogliera sottostante;
  • fare rafting sul fiume Ayung: il più largo e lungo dell’isola. L’esperienza di rafting è consigliata nella stagione delle piogge solo ai più esperti;
  • nuotate con le mante a Nusa Penida: dove trovare acque chiare e mante che nuotano senza avere paura degli umani;
  • partecipare a un corso di cucina balinese: per provare il cibo locale;
  • partecipare a un Food Tour: un tour gastronomico che ti porterà nei migliori posti dell’isola dove gustare la cucina locale, conoscere meglio il posto e le persone;
  • visita delle Gili Islands: gite giornaliere oppure soggiorni per godere dello splendido mare per rilassarsi. Le isole comprendono un gruppo di tre piccole isole raggiungibili con il classico traghetto oppure le “fast boats”.

Quando andare a Bali?

Bali possiede il clima della foresta pluviale tropicale, dove l’anno è composto da una stagione umida e una secca. La stagione delle piogge dura da ottobre ad aprile e quindi, il periodo migliore per visitare l’isola sembra essere da aprile a settembre.

La temperatura è più o meno costante durante tutto l’anno, compresa tra i 23°C e i 30°C, anche se nella stagione delle piogge ci sono acquazzoni ogni giorno e un maggiore tasso di umidità.

 

Come ti ha fatto sentire?

Eccitato
0
Felice
0
Innamorato
0
Incerto
0
Sciocco
0

You may also like

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

More in:Viaggi