Salute e benessere

Disfunzione erettile: l’importanza di abbattere i tabù

Maschio

La disfunzione erettile è un’alterazione maschile di cui spesso si fa fatica a parlare, considerarla un tabù, però, esacerba il problema rendendolo ancora più gravoso per chi ne soffre. Condividere il malessere, infatti, è il primo passo per stare meglio, accettare l’alterazione, essere pronti a trovare un rimedio e interagire con gli altri in modo sereno e rilassato. A tal proposito conoscere le cause, eventuali fattori di rischio e i rimedi che possono portare beneficio è molto importante non solo per gli uomini ma anche per le donne, così da poter star vicino al proprio partner e consigliarlo nel modo giusto, qualora si accorgano del problema.

Le cause che possono determinare la disfunzione erettile

La disfunzione erettile, fondamentalmente, può avere due esordi differenti:

  • Quello definito psicogeno, dovuto a convinzioni o stati d’animo che inducono nel soggetto ansia da prestazioni. Tale situazione mentale intimorisce chi la prova per questo il fisico risponde di conseguenza, sono soprattutto i giovani a soffrirne.
  • Quello definito organico. In questo caso può essere legata a patologie più gravi che portano ad alterazioni delle funzionalità dell’organismo, si parla di squilibri ormonali, problemi vascolari o di natura neurologica. Tale situazione affligge più frequentemente persone di età avanzata.

La disfunzione erettile può essere causata anche dalla combinazione di differenti problematiche, da quelle fisice a quelle psicosomatiche; nello specifico si parla di uno stato psicologico alterato e di una patologia che altera il fisico. In ognuno di questi casi per supportare l’organismo e aiutarlo a essere maggiormente energetico si può assumere Potencialex, integratore in pillole per la disfunzione erettile costituito da ingredienti naturali. Tra questi ci sono la radice di maca che rinvigorisce tutto il fisico, rendendolo più energico, la L-citrullina che contrasta la stanchezza e aiuta a sopportare più facilmente la fatica fisica e la L-arginina cloridrato, che stimola la produzione di ossido nitrico. Quando si prende un integratore, solitamente, occorre fare una cura che dura dai 20 ai 30 giorni seguita da una pausa e poi un altro ciclo

Come combattere la disfunzione erettile

Per combattere la disfunzione erettile maschile il primo step da fare è quello di capirne le cause e mettere al corrente le persone più vicine della situazione che si sta vivendo, parallelamente bisognerebbe capire come intervenire per risolvere il problema in modo tempestivo e definitivo. In linea di massima ci sono delle cattive abitudini da cui ci si dovrebbe allontanare, in quanto costituiscono dei fattori di rischio per la patologia: si parla di fumo e alcol che dovrebbero essere ridotti o evitati del tutto in quanto per prevenire la problematica occorre seguire uno stile di vita sano ed equilibrato.

Nello specifico si dovrebbe agire cercando di limitare lo stress causato dal lavoro o dalla famiglia e anche prendere delle abitudini alimentari corrette. Quest’ultimo aspetto è importante anche per rimanere all’interno del proprio peso forma evitando l’obesità, che costituisce un altro fattore di rischio in questo ambito per i soggetti di sesso maschile. In modo particolare occorre scegliere alimenti freschi, ridurre gli zuccheri semplici e non fare dei pasti eccessivamente abbondanti troppo ricchi di grassi. Parallelamente a ciò bisognerebbe evitare di essere troppo sedentari, si consiglia di muoversi il più possibile anche solo preferendo le scale all’ascensore e fare le commissioni a piedi invece che prendere la macchina. Il movimento, infatti, stimola la circolazione soprattutto quella periferica.

 

 

Come ti ha fatto sentire?

Eccitato
0
Felice
0
Innamorato
0
Incerto
0
Sciocco
0

You may also like

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.