Auto

Seat Ateca: valutazione nuovo e usato, consumi e recensioni

seat

Con l’Ateca la casa automobilistica Seat entra definitivamente nel mondo della produzione di Suv, partendo proprio dal lancio di questo veicolo. Infatti la Seat Ateca è il primo sport utility vagon della casa di Martorell che fino a questo momento si era concentrata maggiormente sulla produzione di auto appartenenti al segmento D e C.

Il primo suv di Seat si è fatto attendere un pò da tutti gli appassionati del mondo dell’automotive, ma alla fine eccola qua. Si tratta di un Suv che punta molto sul design, caratterizzato da linee del telaio marcate e spigolose, evidentemente derivato dalla sorella minore Seat Leon. Questo stile ha trovato talmente tanti consensi con l’uscita della Leon che la casa spagnola non poteva non ripresentarlo, seppur con qualche rinfrescata, su una sua nuova uscita, soprattutto se così importante. Questo si intuisce subito guardando il frontale, subito distinguibile dalla forma caratteristica dei fari a LED e la griglia molto pronunciata.

L’Ateca però, tralasciando le somiglianze con la sorella, si distingue molto da essa, merito dell’assetto rialzato che gode di un’ottima altezza da terra e di parafanghi ben pronunciati che gli conferiscono la classica aria da Suv, anche un pò debito all’off road grazie all’angolo d’attacco interessante. La Seat Ateca è basata, come la maggior parte delle auto del gruppo VW, sull’innovativo telaio MQB, il quale conferisce una grande rigidità strutturale e che permette una particolare lavorazione della lamiera con la quale si possono creare nervature e angoli molto pronunciati. Si tratta di un Suv molto compatto, che da il meglio di se nei contesti urbani ma non disdegna anche quelli extra urbani, anche più impegnativi, sempre se equipaggiata con il giusto propulsore, la giusta trazione e il programma di guida idoneo. L’Ateca è un suv leggero, compatto e divertente da guidare anche in maniera un pò più allegra, perfetto per le famiglie, grazie all’ampio spazio disponibile a bordo, anche per i più piccoli, e con una linea aggressiva che vuole dire la sua.

Seat Ateca, nuova o usata?

Il primo Suv spagnolo rappresenta una delle alternative migliori ai Suv di marchi premium che, fino ad ora, hanno dominato questo segmento. Infatti l’Ateca entra a gran voce nel mondo degli sport utility vagon sfoggiando il suo interessantissimo rapporto qualità prezzo che si conferma uno dei migliori ad oggi presenti sul mercato. Il prezzo di lancio a listino dell’Ateca si aggira intorno ai 23.000 euro, per la versione base, con motorizzazione a benzina e soprattutto con sole due ruote motrici. Se si vuole andare su una versione più equipaggiata e con motorizzazione diesel si dovranno raggiungere i circa 28.000 euro. Se invece si desidera la versione top di gamma, con la motorizzazione 2.0 litri diesel e la trazione integrale si passano di slancio i 30.000 euro, arrivando anche vicino ai 37.000. Se si considera il prezzo di partenza l’Ateca è sicuramente un best buy, ma se si vuole arrivare alle versioni più accessoriate la cifra da spendere diventa ben più alta ed impegnativa. Proprio per questo ha senso dare anche un’occhiata nel mercato dell’usato, dove si possono trovare svariati esemplari, con pochi chilometri e con prezzi decisamente ragionevoli. Infatti, facendo diverse ricerche in rete, è possibile trovare moltissimi esemplari con 2/3 anni alle spalle, con circa 40 mila chilometri all’attivo, un ottimo equipaggiamento a cifre che si aggirano sui 18/19 mila euro. La differenza con il nuovo è evidente e, in questo modo, risulta ancora più vantaggioso l‘acquisto dell’Ateca. Infatti anche arrivando alla cifra di 20.000 euro ci si può portare a casa un esemplare in condizioni pari al nuovo, ben equipaggiato e con pochi chilometri alle spalle, riuscendo a risparmiare comunque qualche migliaio di euro rispetto al nuovo.

Ma i consumi?

La Seat Ateca ha diversi vantaggi che giocano a suo favore nell’ambito dei consumi, a partire dalle dimensioni non esagerate e al peso non eccessivo. Grazie a questo riesce a mantenere dei consumi molto buoni, anche se dipende molto dal tipo di motorizzazione usata, il tipo di percorso e lo stile di guida del conducente. L’Ateca è proposta con 5 tipi di motorizzazioni, 3 a benzina e 2 a gasolio. Nelle motorizzazioni a iniezione diretta, cioè un mille a 3 cilindri, un 1.5 e un 2.0 i consumi vanno dai 5 ai 8,4l/100km, quindi piuttosto buoni e adatti per lo più ad un uso cittadino. Per quanto riguarda le motorizzazioni a gasolio troviamo un 1.6 e 2.0 TDI, i quali sfoggiano consumi quasi da record che arrivano anche a 20 km/l per il 1.6 TDI. Questo si traduce in costi di gestione derivanti dal carburante molto esigui e abbordabili, motivo che rende quest’auto molto apprezzata. Infatti le opinioni e le recensioni riguardanti il Suv di Martorell sono tutti molto positivi e lodano la sua capacità di essere uno spazioso Suv familiare ma, in caso di necessità, sa trasformarsi in un veicolo divertente e quasi sportivo. Pregio che molti sottolineano è la precisione e la sensibilità dello sterzo, il quale restituisce ogni singola vibrazione a chi è alla guida. Inoltre molto apprezzata è anche la qualità degli interni, spaziosi e minimal, ma che donano all’abitacolo un senso di accoglienza e ospitalità degno di veicoli più blasonati.

Come ti ha fatto sentire?

Eccitato
0
Felice
0
Innamorato
0
Incerto
0
Sciocco
0

You may also like

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

More in:Auto