Viaggi

Regione vinicola francese: ecco come raggiungere Champagne e cosa vedere!

Una delle regioni più “gustose” della Francia è sicuramente quella dello Champagne. Nota in tutto il mondo per la produzione del celeberrimo spumante, si trova nel nord-est della Francia e si riempie di questi vitigni molto pregiati.

La regione della Champagne-Ardenne ha una natura e una storia molto ricche, così come una gastronomia in grado di far perdere la testa. Si tratta di una zona estremamente ricca a livello culturale, da visitare assolutamente.

Champagne: come raggiungerla

Tra i mezzi più comodi per raggiungere la regione dello spumante c’è l’aereo. L’aeroporto più comodo è Charles de Gaulle a Parigi: è molto ben collegato ed è coperto da diverse compagnie. Si può poi atterrare di scegliere a Orly, dove i prezzi sono più contenuti poiché coperti da compagnie low cost, ma è meno collegato e per recarsi in Champagne servirebbe più tempo. Una volta arrivati in aeroporto, considerando Charles de Gaulle, si può prendere un TGV direttamente sul luogo e arrivare a Remis nel giro di mezz’ora.

Se si vive vicino a Torino si può anche optare per il treno. Da Porta Susa parte un TGV che, in circa sei ore, arriva a Parigi, a Gare de Lyon. Qui, ci si reca alla stazione Gare de l’Est e si prende un altro TGV per Remis centro, dove si arriva circa dopo tre quarti d’ora. Il viaggio non è del tutto economico, però: solo l’andata è di circa 150 euro.

La macchina, infine, è sicuramente il mezzo più comodo se si intendere andare in Champagne per comprare un po’ di bottiglie. Il viaggio è però lungo: da Milano sono 850 km e da Roma oltre 1400.

Cosa visitare in Champagne

Una delle città imperdibili in Champagne è Reims, meta degli amanti dell’arte. Al suo interno c’è infatti la cattedrale Notre-Dame-de-Reims in stile gotico: qui sono stati incoronati ben 33 sovrani. Reims è anche la patria dell’enoturismo: nelle incredibili grotte di gesso si potranno degustare spumanti d’eccezione.

Altra città meravigliosa è Charleville-Mézières, fondata nel 1606 da Charles de Gonzague. Famosa per la sua Place Ducale, ha delle imponenti fortificazioni da cui si possono vedere la Tour du Roy, la Tour Milart e la Porte du Bourgogne. Raffinatissimo e imperdibile è il quartiere art decò, dove le case sono adornate in una maniera unica e spettacolare.

La capitale dello Champagne è però Epernay, sede di importanti case di produzione e di alcune delle cantine più prestigiose al mondo. La città di Epernay è però importante anche per le sue gallerie sotterranee scavate nel gesso, che si dilungano per oltre 110 km: è proprio qui che nasce lo Champagne.

Imperdibile è poi la città di Sainte-Ménehould, nota soprattutto per essere la patria in cui è nato Dom Pérignon, l’inventore dello Champagne. Si compone di enormi boschi, prati verdi e stagni ed è quindi l’ideale per gli amanti delle escursioni, a piedi o in bicicletta.

Come ti ha fatto sentire?

Eccitato
0
Felice
0
Innamorato
0
Incerto
0
Sciocco
0

You may also like

Comments are closed.

More in:Viaggi