Tecnologia

Eliminare Bubble Dock: come farlo? Cosa usare? Come danneggia il PC?

Bubble Dock

Tra i programmi potenzialmente non desiderati (PUP), Bubble Dock è di sicuro meno noti dal popolo del web, ma al tempo stesso si dimostra uno dei più temuti. Rappresenta una minaccia da non prendere affatto sotto gamba, perché finisce per installarsi nei pc, a seguito dell’installazione gratuita di risorse freeware. Molti tra gli sviluppatori, approfittando di controlli tutt’altro che rigidi, sbarcano il lunario anche in questi modi. In ogni caso, Bubble Dock è un adware e non un virus: questo vuol dire che non arreca danni al pc, ma che mette a repentaglio la privacy del possessore della postazione multimediale su cui si installa.

Quanto è pericoloso Bubble Dock?

Questo adware, purtroppo, tiene traccia dei dati di navigazione dell’utente, compresi quelli inerenti alla credenziali di accesso dell’account di posta elettronica, dei social network, dei conti bancari, dei portali di video sharing e delle scorciatoie per accedere immediatamente agli applicativi.

Tra i problemi più frequenti riscontrati dai malcapitati utenti che hanno installato a loro insaputa Bubble Dock sul loro pc figurano l’alterazione del sistema operativo targato Microsoft e la visualizzazione continua di annunci pubblicitari indesiderati, la maggior parte delle volte nel formato classico dei pop-up. Cliccandoci su, anche in maniera involontaria, si finisce per accedere su siti internet tutt’altro che sicuri.

Non mancano i casi di avvisi ingannevoli che comunicano che il disco fisso è pieno di malware e di virus, motivo per cui è il caso di trovare una soluzione radicale, basata quasi sempre sul ricorso ad una specifica utility. Il problema è che scaricandola, si espone il pc a rischi tutt’altro che indifferenti. Aspetto simile a riguardo è la segnalazione di virus inesistenti.

Quindi, pur non essendo un malware, è bene sbarazzarsi dell’adware in oggetto, affinché le prestazioni della postazione multimediale in uso risultino sempre ottimali e in modo che la privacy dell’utente risulti sempre salvaguardata.

Rischi di infezione del pc: come avviene con Bubble Dock?

Come già evidenziato, sulla stessa falsariga di tutti quei programmi potenzialmente indesiderati (PUP), l’installazione di Bubble Dock avviene in fase di download di creatori di PDF, di media player, di download manager e di giochi. Denominatore comune di questi applicativi è che sono tutti a costo zero. Onde evitare di esporre il pc a inutili rischi, è scelta saggia non cliccare subito sul tasto “Avanti“, mettendo i segni di spunta a caso, prima di cliccare su “Accetta“. In queste casistiche, diventa indispensabile la lettura accurata dell’EULA e delle politiche relative alla privacy dell’applicativo che si intende scaricare. In seguito, è opportuno procedere all’installazione avanzata, al fine di tenere sotto controllo tutte le operazioni che portano la risorsa in questione sul pc.

Pertanto, se durante la navigazione su internet, hai riscontrato la presenza di svariati annunci di natura pubblicitaria che ti vengono mostrati di continuo da Bubble, non è il cado di perdere tempo. Occorre procedere alla sua rimozione.

Come rimuovere in maniera efficace Bubble Dock?

La procedura di disinstallazione di Bubble Dock è semplice ed intuitiva, alla portata anche degli utenti meno geek. Sono infatti solo quattro i passaggi che occorre seguire:

  • STEP 1: una volta entrati all’interno del pannello di configurazione, è necessario cliccare su “Programmi“.
  • STEP 2: dopo aver cliccato su “Disinstalla programmi“, è bene selezionare dalla lista di programmi Bubble Dock.
  • STEP 3: a questo punto, bisogna rimuovere Bubble Dock.
  • STEP 4: confermando la disinstallazione, la procedura termina con successo, Fatta questa operazione, affinché non ci siano tracce di codice maligno, è bene digitare manualmente in “Cerca programmi e file” il nome dell’adware in oggetto.

Conclusioni

Di sicuro, Bubble Dock rientra tra quei programmi finanziati mediante pubblicità, decisamente aggressive. Rimuovere questo adware, pertanto, è una necessità. Ci sono in ballo la sicurezza della postazione multimediale in uso e soprattutto la privacy dell’utente.

Come ti ha fatto sentire?

Eccitato
0
Felice
0
Innamorato
0
Incerto
0
Sciocco
0

You may also like

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

More in:Tecnologia