Economia

Borsa e investimenti: quali previsioni per Wall Street ed Eurozona da parte degli analisti?

Borsa investimenti

Il primo semestre del 2022 non si è chiuso nel migliore dei modi per i mercati azionari. Wall Street ha registrato la sua peggiore performance dal 1970, ma neanche le piazze dell’eurozona se la sono passata bene. L’inflazione ed il pericolo di recessione sono stati (e sono ancora) i protagonisti assoluti sui mercati, portando timori e tanta incertezza. Anche le politiche aggressive scelte dalle banche centrali stanno avendo il loro peso.

Nelle scorse ore la Fed ha annunciato il suo terzo intervento per un ulteriore rialzo dei tassi. Dopo quelli di 0,25% a marzo e di 0,50% a maggio, a fine luglio è arrivato il rialzo di 0,75%. Una mossa del genere non si vedeva dagli anni ’80. Pochi giorni fa anche la Bce ha aumentato i tassi di interesse di 50 punti base, ma ci saranno ulteriori interventi. Vediamo come hanno reagito le borse e diamo un’occhiata alle previsioni degli analisti per Wall Street e le piazze del Vecchio Continente.

Tutto quello che occorre per investire in borsa oggi

I termini borsa e investimenti sono diventati sempre più comuni negli ultimi anni, anche tra i piccoli risparmiatori. Grazie alle piattaforme di negoziazione online, infatti, chiunque può accedere ai mercati finanziari e mettere in atto le sue operazioni in completa autonomia e senza dover necessariamente avere un grande capitale a disposizione. L’accesso al mondo del trading è molto facile, ma visto che questo non è sufficiente per trasformarsi in esperti di finanzia, è importante dedicare del tempo alla propria preparazione.

A questo proposito, un aiuto da portali specializzati come, ad esempio, GiocareinBorsa.Online, punto di riferimento per chi vuole avvicinarsi al mondo degli investimenti digitali in modo sicuro e consapevole. Grazie alle sue guide, agli approfondimenti sui vari asset negoziabili, alle recensioni dei broker ed ai suggerimenti su come investire i propri soldi è possibile ottenere tutte le informazioni necessarie per poter entrare con il piede giusto nei mercati finanziari. Per investire oggi in borsa online sono necessari alcuni elementi fondamentali: una piattaforma, un capitale iniziale (non necessariamente ingente), una connessione ad internet, una buona preparazione e una strategia.

La situazione attuale: gli effetti di Fed e Bce su Wall Street e borse dell’eurozona

Lo studio è fondamentale per chi vuole diventare trader, ma l’aggiornamento continuo è altrettanto importante. Solo in questo modo è possibile sapere quello che sta accadendo sui mercati e fare delle previsioni sui possibili sviluppi. Quello che stiamo attraversando adesso è un periodo particolarmente complesso, con il mondo che ha a che fare contemporaneamente con una pandemia, una guerra (oltre a diverse tensioni di carattere geopolitico), l’inflazione a livelli altissimi ed il rischio di recessione.

Sono tutti fattori che pesano in modo importante anche sull’andamento dei mercati finanziari. Come abbiamo detto in apertura, il primo semestre dell’anno è stato decisamente negativo per le borse: cosa succederà nella seconda parte dell’anno secondo gli analisti? Intanto diamo uno sguardo all’attualità: il rialzo della Fed è stato di 75 punti base e non di 100, come molti temevano: è un aspetto che Wall Street ha accolto positivamente, con il Nasdaq che ha guadagnato più del 4%, ma che anche le borse europee hanno interpretato favorevolmente.

Le previsioni degli analisti per i prossimi mesi

L’intenzione delle banche centrali è quella di riportare l’inflazione verso quel 2% ideale, quindi la loro politica monetaria continuerà ad essere aggressiva e ad aggiornarsi in base all’impatto che i rialzi dei tassi avranno sull’economia. Al momento i mercati sembrano convinti che la stretta monetaria possa essere rallentata nel futuro: ecco perché in queste ore c’è stata questa reazione positiva. Ma per fare delle previsioni bisogna approfondire il discorso.

Fino ad ora il 2022 è il quarto anno peggiore di sempre per Wall Street: nei precedenti casi il secondo semestre è sempre stato meglio del primo e molto probabilmente sarà così anche stavolta. Se davvero la Fed dovesse allentare la stretta monetaria, il rischio di recessione si ridurrebbe, quindi tutto dipenderà dall’andamento dell’inflazione nei prossimi mesi. Per il momento, occhio al comparto tech. In Europa, Le piazze europee sono in rialzo, con Milano che spicca, spinta dalle buone trimestrali. Oltre ai tecnologici, vanno monitorati i comparti retailers, industria e media.

 

 

Come ti ha fatto sentire?

Eccitato
0
Felice
0
Innamorato
0
Incerto
0
Sciocco
0

You may also like

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

More in:Economia