Formazione

Arnesi dell’orafo: quali sono? Come si usano? Dove si acquistano?

Orafo

Tra i mestieri più antichi ed affascinanti del mondo c’è quello dell’orafo, la capacità di poter creare da zero o da pochi elementi un gioiello meraviglioso si proietta nell’immaginario collettivo come un lavoro quasi magico e per pochi.

Sebbene sia un lavoro di nicchia, sempre più persone si avvicinano a questo mestiere con voglia di imparare e sperimentare, ma non sanno da dove iniziare il loro percorso. I primi passi da compiere sono quelli legati agli strumenti di lavorazione, nelle prossime righe si analizzeranno gli arnesi dell’orafo, e si cercherà di capire come utilizzarli e soprattutto dove poterli acquistare.

Arnesi per l’orafo: quali sono?

Le componenti che compongono gli arnesi di un orafo sono diverse ed ogni giorno aziende specializzate propongono strumenti nuovi per migliorare la velocità e la precisione per la lavorazione, vediamo quelli principali:

  • Il banco: un buon orafo non può fare a meno di possedere un ottimo banco da lavoro. L’organizzazione degli spazi essenziali ed una comodità nel restare seduti per ore a lavorare sono un punto di partenza fondamentale.
  • La bilancia: tra le attività più importanti per un orafo figura la pesata dei materiali a disposizione. È assolutamente indispensabile che si disponga di una o più bilance capaci di pesare in modo preciso ed affidabile. Esistono in commercio bilance digitali o analogiche, queste ultime legate alle vecchie tradizioni ma sempre di grande affidamento.
  • Trapano con albero flessibile: non tutti conoscono questo arnese, ma in molti casi un orafo ha bisogno di forare i materiali per poterli legare ed unire tra loro. Un trapano con albero flessibile è la soluzione più comoda e veloce per effettuare un lavoro preciso e pulito.
  • Strumenti per fusione del metallo: oltre alla giunzione con viti e legature ciò può avvenire anche attraverso la fusione. È fondamentale che un orafo abbia a disposizione uno strumento per fondere il metallo, sia questo adibito alla creazione che alla verifica della qualità dei materiali come oro ed argento.
  • Strumenti per la formatura metallo: un arnese capace di formare e modellare il metallo deve essere sempre presente sul bancone di un orafo. Molti preferiscono modellare i materiali in metallo con la forza bruta, ma uno strumento di precisione come un laminato a cilindri garantisce tutt’altro risultato.
  • Strumenti per la saldatura: una piccola saldatrice di precisione è molto importante per gli orafi addetti alla modifica ed alla creazione di nuovi manufatti.
  • Incastratura ed incisione: questi arnesi sono insieme al bancone i primi strumenti da acquistare. La gran parte della lavorazione di un orafo abbraccia il mondo delle incisioni e delle incastrature, usualmente su anelli ed orecchini.
  • Pinze: con molta probabilità il primo arnese che ogni orafo si ritroverà tra le mani sono le pinze. Questo strumento leggero e duttile può essere acquistato in diverse forme e resistenze, garantendo un’ecletticità infinita e la lavorazione su ogni tipologia di materiale.
  • Il calibro: strumento spesso sottovalutato, il calibro è un arnese estremamente importante per un orafo. Questo è capace di misurare con estrema precisione, punto chiave per un orafo.

Come si usano?

Per quanto gli arnesi e gli strumenti di un orafo siano in gran quantità spesso si ha paura nell’utilizzarli per paura che succeda qualcosa di irreparabile. Come si usano quindi gli arnesi di un orafo?

Studiare i particolari prima di iniziare

Il primo approccio all’utilizzo degli arnesi di un orafo è quello di conoscere bene ciò che si ha per le mani. Informarsi e studiare a fondo tutte le caratteristiche dell’arnese è fondamentale per poterne capire tutte le potenzialità e soprattutto riuscire a maneggiarlo nel modo corretto. Manuali di istruzioni, guide online ed il passaparola possono essere la soluzione ideale per utilizzare uno strumento sconosciuto.

Sperimentare

Altro metodo per comprendere come si usa un arnese da orafo è quello di sperimentare empiricamente. Applicare secondo i propri criteri le metodologie giuste e ricavarne insegnamento dai possibili errori è una strada percorribile anche se sicuramente più tortuosa. È opportuno effettuare sperimentazioni con materiali di riciclo e fare attenzione sempre nell’indossare le protezioni migliori.

Esperienza

Aspetto vicino alla sperimentazione è l’esperienza, ma sebbene la prima verta su una completa assenza di conoscenza dell’arnese, la seconda pone le sue basi su l’utilizzo passato di strumenti molto simili e che possono riprodurre in parte le medesime caratteristiche. Attraverso l’esperienza già accumulata con gli arnesi utilizzati in passato è possibile utilizzare i nuovi arnesi nel modo migliore possibile.

Dove si acquistano gli arnesi da orafo

Quando si decide di acquistare specifici strumenti per la lavorazione dei materiali inerenti al mondo della gioielleria, le strade che si possono percorrere sono principalmente tre: ingrosso, negozi specializzati ed eCommerce.

  • Ingrosso: se si è possessori di partita IVA la soluzione di acquistare all’ingrosso potrebbe risultare la migliore e la meno dispendiosa.
  • Negozi specializzati: esistono negozi che offrono la possibilità di acquistare arnesi specifici per l’orafo, non tutte le città sono fortunate ma bisogna cercare con cura.
  • eCommerce: ormai i colossi delle vendite online offrono la possibilità di acquistare qualsiasi prodotto, anche gli arnesi da orafo non sono da meno e possono essere recapitati fino al proprio negozio senza difficoltà.

Come ti ha fatto sentire?

Eccitato
0
Felice
0
Innamorato
0
Incerto
0
Sciocco
0

You may also like

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

More in:Formazione