Animali

Animali erbivori: ecco quali sono i più grandi e quanto mangiano

animali

Gli animali erbivori sono tutti quelli che si nutrono principalmente di materia organica vegetale vivente, quindi di foglie, radici, frutta, nettare, linfa elaborata o, addirittura, di cianobatteri, alghe e organismi della microflora.

Nella catena alimentare hanno un ruolo molto importante, perché trasformano le molecole vegetali come cellulosa e amido in molecole animali, che poi potranno essere assimilate dai carnivori o dai decompositori. Ne esistono 13 gruppi: gli uccelli, i roditori, i primati, i pesci, i pachidermi, i marsupiali, i lagomorfi, gli equidi, gli insetti, i giraffidi, i cervidi, i camelidi e i bovidi.

Gli animali erbivori più grossi

Per entrare nella categoria degli “erbivori grossi” c’è un solo requisito: il peso dell’animale deve superare i 100 kg. Ad oggi, questi grandi erbivori stanno lentamente scomparendo dalla Terra: tra questi anche giraffe, elefanti, zebre e cammelli.

In modo particolare, tra quelli più a rischio di estinzione c’è il cammello, oggi addomesticato in molte zone dell’Asia Centrale. In natura, allo stato selvaggio, ne sopravvivono ormai solo alcune centinaia: è quindi una specie che va tutelata. Il suo peso arriva circa a 500 kg e la lunghezza è di circa 4 m, per un’altezza di 3 m. Vivendo nel deserto, il cammello si ciba principalmente di un’erba arbustiva spinosa chiamata Alhagi Maurorum, ricca di proteine.

Un altro grande erbivoro a rischio estinzione è l’elefante, che può arrivare a pesare sino a 3.500 kg per un’altezza di 2.7 m. Il suo habitat naturale è la savana anche se ha una grande capacità di adattamento: può vivere anche nella foresta. Normalmente, l’elefante preferisce vivere dove c’è molta acqua: questo animale ne ha infatti un enorme bisogno. Questo erbivoro può arrivare a ingerire sino a 200 kg di cibo al giorno: è quindi in grado di privare di vegetazione intere zone.

Un altro animale erbivoro di enormi dimensioni è il rinoceronte, che come l’elefante è a rischio estinzione. Comparso sulla Terra 40 milioni di anni fa, oggi vive una grandissima minaccia: il bracconaggio. Moltissimi rinoceronti, infatti, vengono uccisi per ottenere il corno d’avorio, che ha un valore elevatissimo. Il rinoceronte è un animale erbivoro, nonostante la sua dieta possa variare a seconda della zona in cui si trova. Mediamente, questo animale può mangiare circa 15 kg di alimenti al giorno: fieno, prato naturale, frumento, avena, mele e carote sono tra i suoi cibi preferiti.

Un altro erbivoro dalle grandi dimensioni è l’ippopotamo, un mammifero artidattilo africano nonché uno dei più grandi mammiferi terrestri viventi. I maschi adulti raggiungono anche i 5 m di lunghezza, per un peso di circa 1.500 / 1.800 kg. Nonostante la sua forma fisica tozza, è un abilissimo nuotatore ed è molto agile, soprattutto nel cibarsi. Nonostante i suoi denti possenti e aguzzi (i canini possono superare mezzo metro di lunghezza per 3 kg di peso), è un animale erbivoro e può mangiare sino a 40 km di cibo al giorno, principalmente erba fresca.

Come ti ha fatto sentire?

Eccitato
0
Felice
0
Innamorato
0
Incerto
0
Sciocco
0

You may also like

Leave a reply

More in:Animali